Rose

VII.77. Rose
Olio su cartone, cm 19×25

Sono rappresentate sette rose con steli e fogli verdi. I colori utilizzati vanno da un rosa scuro ad rosa più tenue. I fiori sono illuminati da una luce proveniente da sinistra. Proprio su questo lato si concentrano maggiormente le piene corolle. Lo sfondo è stato realizzato nelle tonalità del blu-grigio. Le rose qui rappresentate, secondo Farese Sperken, non sono state realizzate in concomitanza di uno studio da destinare ad opere di grande formato dal tema religioso, bensì come un quadretto di destinazione privata. Il soggetto è realizzato con pennellate aperte e pittoriche. E’ ipotizzabile che l’artista abbia poi utilizzato questo studio nella pala d’altare intitolata Invenzione della Madonna di Sovereto, in cui si vede, in alto a destra, un angelo che regge un bouquet di spighe e rose.
A.T.

Bibliografia: N. Paloscia, Catalogo illustrativo della Pinacoteca De Napoli, Bitonto 1898, nn. 465-468; Mario D’Orsi, Catalogo della Pinacoteca De Napoli in Terlizzi, Bari 1939, n. 40; L. Dello Russo, L’Idea, la Natura e il Manichino ovvero la pittura di Michele De Napoli, in L. Dello Russo, V. Bernardi, Michele De Napoli, Terlizzi 1998, p. 23, tav. XIII.
Scheda Catalogo Generale Soprintendenza BSAE della Puglia: 1600004296, Ch. Farese Sperken, 1973
Restauro: Leonardo Marrone, 2009