Ulisse e Nausicaa

II.10. Ulisse e Nausicaa

Olio su tela, cm 107,5×137

Il dipinto è una copia di un’opera seicentesca originariamente attribuita a Guido Reni (Bologna 1575-1642) in seguito ascritta più correttamente al pittore fiammingo Michele Desubleo (1602 – 1676). Raffigura l’incontro di Ulisse con Nausicaa nell’isola dei Feaci (Odissea, VI, 194 sgg.). Nell’Inventario de’ Quadri esistenti nel Palazzo del Giardino in Parma del 1680 così viene descritto: “… una regina a sedere vestita di rosso, con un manto turchino, alla destra una donna alla quale porge un habito, e quella di un huomo ignudo et alla sinistra altra donna, et due altre indietro”(cfr. M.Sapio, Michele Desubleo,Ulisse e Nausicaa,in Da Montecitorio a Capodimonte,Napoli 1999,pp.26.27). La copia è stata realizzata dal De Napoli quasi certamente negli anni del periodo romano (1839-1842).

(V.B.)

Bibliografia: N. Paloscia, Catalogo illustrativo della Pinacoteca De Napoli, Bitonto 1898, n. 525; M. D’Orsi, Catalogo della Pinacoteca De Napoli in Terlizzi, Bari 1939, n. 178.

Scheda Catalogo Generale Soprintendenza BSAE della Puglia: 1600034014, Ch. Farese Sperken, 1974